L occupazione digitale continuerà a crescere nel 2020 insieme al divario di talenti

admin
admin

Agenda digitale spagnola 2025 presentata il 23 luglio 2020

“Le donne dedicano più tempo agli studi e questo significa che il nostro accesso all’occupazione e l’acquisizione di esperienza lavorativa sono ritardati, quindi l’accesso al mercato del lavoro è più tardivo”, spiega Marta González.

Un altro fattore importante da tenere in considerazione nel divario è il modo in cui la maternità penalizza le donne rispetto agli uomini: “le donne con figli hanno il doppio delle probabilità di essere disoccupate e il 20% in più di avere un contratto temporaneo e/o parziale”, afferma Alarcón.

La cooperazione allo sviluppo che dovrebbe far crescere l’Andalusia: il lavoro delle ONG della Coordinadora Andaluza nel 2021 ha raggiunto 5,2 milioni di persone in 48 Paesi del mondo e 480.000 in Andalusia.

AIETI presenta la GUIDA ALLA RICERCA SUI DIRITTI UMANI, uno strumento pratico per l’azione, che presenta alcune linee guida su come condurre una ricerca-azione su qualsiasi tema relativo ai diritti umani: tra le altre, le seguenti sono alcune delle più importanti.

  Internet comporta un alto grado di impegno responsabilità onestà e rischio.

Il trattamento di queste informazioni è definito nella nostra politica sulla privacy e sulla protezione dei dati personali, in conformità al Regolamento generale sulla protezione dei dati. Iscrivendosi alla nostra newsletter si accetta questa politica.

Sintesi dell’Agenda digitale 2025

È una sfida enorme. Senza i giusti talenti, la capacità del settore di utilizzare il cloud per adottare le tecnologie emergenti per l’innovazione come AI e ML, sfruttare le tecnologie cloud-native per DevOps, migliorare i processi on-demand e ottimizzare i prodotti è compromessa. La richiesta di ingegneri e architetti cloud con competenze trasversali non è mai stata così urgente.

Il settore dei servizi finanziari ha una soluzione: rivolgersi ai partner tecnologici per colmare il gap di talenti. A loro volta, i partner tecnologici devono intensificare le pratiche di assunzione, aggiornamento e riqualificazione se vogliono soddisfare l’inarrestabile domanda di competenze nel cloud.

  Le 4C del professionista digitale: le chiavi per un leader di alto livello

Il reclutamento mirato è il secondo pilastro. Il terzo si basa sugli hackathon, utilizzando strumenti come Hackerrank e Codelity per valutare con precisione le competenze dei partecipanti, che possono poi essere incorporate nei modelli hack2hire per raggiungere obiettivi specifici.

Agenda digitale 2030

Un investimento sostenuto nelle competenze digitali per sostenere il cambiamento delle opportunità di carriera guidato dalla digitalizzazione è quindi essenziale per la ripresa economica globale e per una crescita economica a lungo termine e resiliente.

Purtroppo, la democratizzazione delle competenze digitali non raggiungerà tutti i Paesi, le industrie e le comunità allo stesso modo. Il divario di competenze continuerà a crescere fino a quando i cittadini provenienti da contesti svantaggiati e sottorappresentati non otterranno un accesso paritario alla tecnologia e all’istruzione per il riapprendimento. Il successo, la prosperità e l’uguaglianza nel nuovo mondo digitale dipenderanno quindi dal fatto che tutti abbiano le competenze necessarie per parteciparvi.

Ora più che mai, le imprese devono lavorare a stretto contatto con i governi e le comunità interessate per garantire che la formazione corrisponda alla domanda digitale e acceleri la ripresa e la crescita.

  Cosa significano gli acronimi CFO CIO e CTO [Infografica]?

Agenda digitale spagnola 2025 pdf

Salesforce sostiene la formazione come imperativo attraverso piattaforme come Trailhead, progetti, iniziative e un investimento di 30 milioni di dollari per promuovere una formazione adeguata ai nuovi posti di lavoro.

Un investimento sostenuto nelle competenze digitali per sostenere il cambiamento delle opportunità di carriera guidato dalla digitalizzazione è quindi essenziale per la ripresa economica globale e per una crescita economica a lungo termine e resiliente.

Purtroppo, la democratizzazione delle competenze digitali non raggiungerà tutti i Paesi, le industrie e le comunità allo stesso modo. Il divario di competenze continuerà a crescere fino a quando i cittadini provenienti da contesti svantaggiati e sottorappresentati non otterranno un accesso paritario alla tecnologia e all’istruzione per il riapprendimento. Il successo, la prosperità e l’uguaglianza nel nuovo mondo digitale dipenderanno quindi dal fatto che tutti abbiano le competenze necessarie per potervi partecipare.

Questo sito web utilizza i propri cookie per il suo corretto funzionamento. Facendo clic sul pulsante Accetta, l\\\'utente accetta l\\\'uso di queste tecnologie e il trattamento dei suoi dati per questi scopi.    Ulteriori informazioni
Privacidad