Leadership in azienda: i 6 stili di gestione della leadership

admin
admin

Stili di gestione nella gestione aziendale

Tra i compiti principali di un leader aziendale vi è quello di convincere il proprio team a credere nel progetto, di mantenerlo motivato e di tirare fuori il meglio da ognuno di loro per perseguire gli obiettivi aziendali. Il problema è che non esiste una formula magica e, di conseguenza, esiste un’ampia gamma di stili di leadership.

La figura del leader nella storia si è evoluta dai leader che basavano il loro potere sulla forza alle forme di leadership più razionali di oggi, come la già citata VUCA. La leadership, quindi, si è adattata alle esigenze dei tempi. In tempi più instabili, come la prima metà del XX secolo, i leader che imponevano la loro volontà grazie al loro carattere e alla loro capacità di prendere decisioni difficili erano i più apprezzati, mentre in tempi stabili sono visti come autoritari e privi di empatia.

Quanti e quali sono gli stili di leadership?

Può essere classificata come autocratica, democratica, liberale, burocratica, carismatica, naturale, orientata al compito, orientata alla relazione, transazionale e trasformazionale. A volte la leadership aziendale all’interno di un’organizzazione è determinata dalla posizione ricoperta all’interno dell’organizzazione stessa.

  Cos è BANI il nuovo modo di pensare all ambiente in cui viviamo?

Qual è il miglior tipo di leadership in un’azienda?

La leadership democratica è uno degli stili di leadership più efficaci, perché consente ai dipendenti di livello inferiore di esercitare l’autorità che dovranno usare con saggezza nelle posizioni future che potrebbero ricoprire.

Quali stili di leadership presenta secondo Daniel Goleman?

Come descritto da Goleman nel suo libro, i sei tipi di leadership sono i seguenti: Coercitivo o autoritario. Democratico. Affiliato.

Stile di leadership in un’azienda

Tra tutti gli stili di leadership esistenti, qual è quello ideale? Spesso è difficile rispondere concretamente a questa domanda, poiché esistono tanti stili di leadership quante sono le persone che guidano i team.

Tuttavia, all’interno di un reparto vendite, è importante che un buon direttore vendite abbia una serie di caratteristiche. A seconda di quale di questi elementi sia più orgoglioso o meno, possiamo collocarlo in uno degli stili di leadership che analizzeremo in questo articolo.

Di solito è attribuito a un membro del team che non è formalmente riconosciuto come leader. Un leader naturale è caratterizzato da una grande capacità di motivare la propria squadra, facendo sentire ogni individuo una parte importante della stessa, e da eccellenti capacità di comunicazione.

  Cos è il certificato PMP e come ottenerlo

Tra tutti gli stili di leadership, questo è il più autoritario. Se lo stile precedente era il giorno, questo è la notte chiusa, in quanto sono totalmente opposti. Si distingue per il potere assoluto che esercita nel processo decisionale all’interno del reparto vendite, per avere tutto sotto controllo.

Esempi di stili di gestione

Leadership non significa rango o potere all’interno dell’azienda, ma un buon lavoro, il raggiungimento degli obiettivi prefissati e una personalità carismatica che fa sì che il resto delle persone la segua con fede cieca, ma la leadership aziendale può essere di diversi tipi o stili, in Emprende + Negocios Magazine vi presentiamo alcuni esempi di leadership aziendale.

Un leader naturale è una persona che, pur essendo un leader eccezionale nella maggior parte dei casi, non viene riconosciuto come tale. Si caratterizzano per avere grandi capacità comunicative e motivazionali tra le persone, oltre a soddisfare efficacemente le esigenze del proprio team di lavoro.

D’altra parte, si differenzia dalle altre, e in particolare dalla leadership autocratica, perché non impone nulla e tutte le decisioni vengono prese con il consenso e la partecipazione di tutte le persone, essendo in questo caso molto simile alla leadership partecipativa.

  Questo Natale regalate la formazione Il regalo più originale!

La sua caratteristica principale è il potere assoluto che ha nel prendere decisioni, dando indicazioni precise su come e quando svolgere i compiti. Gli piace avere tutto sotto il suo controllo e gestisce le persone con il pugno di ferro.

Stili di gestione

Tra i compiti principali di un leader aziendale c’è quello di convincere il proprio team a credere nel progetto, di mantenerlo motivato e di tirare fuori il meglio da ognuno di loro per perseguire gli obiettivi aziendali. Il problema è che non esiste una formula magica e, di conseguenza, esiste un’ampia gamma di stili di leadership.

La figura del leader nella storia si è evoluta dai leader che basavano il loro potere sulla forza alle forme di leadership più razionali di oggi, come la già citata VUCA. La leadership, quindi, si è adattata alle esigenze dei tempi. In tempi più instabili, come la prima metà del XX secolo, i leader che imponevano la loro volontà grazie al loro carattere e alla loro capacità di prendere decisioni difficili erano i più apprezzati, mentre in tempi stabili sono visti come autoritari e privi di empatia.

Questo sito web utilizza i propri cookie per il suo corretto funzionamento. Facendo clic sul pulsante Accetta, l\\\'utente accetta l\\\'uso di queste tecnologie e il trattamento dei suoi dati per questi scopi.    Ulteriori informazioni
Privacidad