Perché la retribuzione flessibile e lo stipendio emozionale sono importanti per trovare talenti

admin
admin

Che cos’è la retribuzione flessibile?

Questa situazione di crisi ha portato le aziende e le organizzazioni a doversi adattare e reinventare in termini di politiche retributive. Tra le misure che iniziano a essere attuate con più forza, in sintesi, troviamo le seguenti:

In altre parole, le organizzazioni hanno dovuto adattarsi ai tempi per trovare una soluzione alla riduzione degli aumenti salariali annuali attraverso una retribuzione flessibile. A tal fine, si concentrano sulle esigenze quotidiane dei loro dipendenti per offrire loro una compensazione attraverso piani sanitari, buoni pasto, assistenza all’infanzia, ferie, ecc.

Condivido e sostengo la seguente argomentazione tratta dal sito web: equiposytalento.com di Luis Rupérez, direttore delle risorse umane di Pharmamar, che riflette la direzione che le aziende devono prendere in termini di politica retributiva per trattenere i talenti ed essere più produttive:

Se si applicassero orari di lavoro più flessibili, come avviene ad esempio in Paesi come la Svezia, la conciliazione vita-lavoro, gli orari di lavoro intensivi, ecc. sono convinto che otterremmo una maggiore produttività e una maggiore motivazione dei dipendenti nel loro lavoro. E se a questo aggiungiamo una retribuzione flessibile, basata su obiettivi, i dipendenti cercheranno di raggiungerli e indosseranno la maglia dell’azienda per ottenere maggiori benefici. Il loro profitto sarebbe ancorato a quello dell’azienda e si tratterebbe di una vera e propria relazione win-win.

  Corsi gratuiti e sovvenzionati per i lavoratori

Quali sono i vantaggi di una retribuzione flessibile?

La flessibilità retributiva consente ai dipendenti di avere un maggiore potere d’acquisto senza aumentare il costo dei salari per l’azienda. Inoltre, migliora il coinvolgimento dei dipendenti, facilitando la loro vita quotidiana, e si adatta alle esigenze dell’organizzazione e del singolo dipendente.

Che cos’è la retribuzione emotiva e la sua importanza nella motivazione del personale?

Oltre alla logica retribuzione economica, il salario emozionale è uno degli strumenti che l’azienda può utilizzare per migliorare la motivazione, il coinvolgimento e il grado di impegno dei propri dipendenti, oltre a essere un elemento di grande aiuto per ridurre l’assenteismo.

Che cos’è il ritorno emotivo?

La retribuzione emozionale è un concetto associato alla retribuzione di un dipendente che include aspetti non finanziari, il cui scopo è soddisfare le esigenze personali, familiari e professionali del dipendente, migliorando la sua qualità di vita e promuovendo l’equilibrio tra lavoro e vita privata.

Piani di remunerazione flessibili

La retribuzione flessibile è un sistema che consente ai dipendenti di ottenere di più dal loro stipendio e permette loro di adattare e modificare il pacchetto retributivo o la retribuzione monetaria su base volontaria e in base alle loro esigenze personali, sostituendo così parte della retribuzione con determinati prodotti che l’azienda mette a disposizione.

Oltre al fatto che l’azienda facilita l’accesso a questi prodotti a un prezzo più competitivo che se fosse fatto individualmente, c’è un’esenzione fiscale su alcuni di essi, in modo che i dipendenti, pagando i prodotti attraverso il loro stipendio lordo, possano vedere aumentare il loro reddito netto.

  Scoprite i 12 migliori strumenti per le risorse umane

Questa misura è sempre più apprezzata dai potenziali candidati, in quanto migliora l’equilibrio tra vita lavorativa e familiare, oltre a fornire agevolazioni, tanto che in molti casi rappresenta un fattore di differenziazione e di competitività quando si tratta di attrarre talenti.

È importante sapere quali sono le esigenze del nostro personale, ad esempio se è preoccupato per il suo futuro professionale o se vuole combinare lavoro e attività esterne. Si tratta di essere più vicini alle persone ogni giorno.

Sistema di remunerazione flessibile e completo

Cosa preferisce: uno stipendio di 1.800 o 2.000 euro al mese? La risposta sembra logica, ma cosa succede se nel primo lavoro avete orari flessibili, ma non vi identificate con i valori della seconda azienda? La decisione non sembra più così facile, vero?

Si tratta della cosiddetta retribuzione emotiva, un concetto che sta diventando sempre più importante nel mercato del lavoro, ma sapete esattamente cos’è la retribuzione emotiva e quali sono i suoi vantaggi? Ve lo diciamo noi.

La maggiore importanza del salario emozionale rispetto alla retribuzione economica risiede nella maggiore conoscenza dell’impatto positivo che ha sul capitale umano, e alcuni dei suoi benefici sono:

Altre iniziative includono il progetto Pet at Work di Nestlé, che permette ai suoi professionisti di portare i loro animali domestici in ufficio, o le attività di team building di Atrápalo, così come i corsi di meditazione, rilassamento e yoga di Schibsted Spagna.

Se volete continuare a crescere personalmente e professionalmente, consultate il portale delle borse di studio Santander, dove troverete centinaia di opportunità di formazione presso istituzioni di prestigio internazionale. Potrete accedere a corsi di formazione in tecnologia, lingue, studi, ricerca, soft skills, stage e leadership femminile, che vi aiuteranno a migliorare la vostra occupabilità o a riorientare la vostra carriera professionale.

  Che cos è la metodologia DISC e la sua applicazione nelle vendite e nelle risorse umane?

Retribuzione flessibile esente dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (irpf)

Di questo si è già detto abbastanza. Per questo motivo, oggi cercheremo di dare un contributo nuovo su un tema che è di nuovo alla ribalta in un momento in cui il mercato del lavoro sta riorganizzando i suoi pezzi. Restate e scopritelo!

In questo modo, il salario emotivo è l’insieme delle retribuzioni non finanziarie che il talento riceve per il suo lavoro. Pur trattandosi di un compenso non monetario, ha un impatto sulla qualità della vita dei dipendenti.

In molte parti del mondo si parla oggi della giornata lavorativa di 4 ore. Ma siamo realisti, sono ancora pochi i Paesi che la applicano. In media, la maggior parte dei latinoamericani lavora 40 o più ore alla settimana. Pertanto, la forza lavoro della regione trascorrerà un terzo della propria vita lavorativa.

Avrebbe quindi senso pensare al lavoro come a qualcosa di più di un semplice mezzo per guadagnare denaro. Avete mai pensato a cosa ricevono i talenti della vostra organizzazione al di là del compenso economico?

È importante capire che il lavoro deve contribuire a equilibrare la vita dei dipendenti. Su questo punto, la retribuzione emozionale ha molto da offrire grazie alle principali caratteristiche che la compongono. Scoprite di seguito quali sono.

Questo sito web utilizza i propri cookie per il suo corretto funzionamento. Facendo clic sul pulsante Accetta, l\\\'utente accetta l\\\'uso di queste tecnologie e il trattamento dei suoi dati per questi scopi.    Ulteriori informazioni
Privacidad